mercoledì 14 maggio 2014

QUESTIONE SCRUTATORI: "CHI DICHIARA IL FALSO NON SIAMO NOI, ESIGIAMO DA NATALI UNA PUBBLICA SMENTITA"

In merito all'articolo uscito l'8 maggio sul Corriere di Viterbo, in cui il sindaco Massimo Natali nega ogni riferimento fatto da una componente della commissione elettorale alla Caritas e Croce Rossa, il Movimento 5 Stelle tiene a ristabilire la verità dei fatti. A farlo è direttamente Fabio Rossi, candidato sindaco portavoce alle amministrative del 25 maggio.

"È molto grave che Natali, che dovrebbe essere il sindaco di tutti, ci accusi di aver dichiarato il falso e neghi la realtà dei fatti, nonostante lui non fosse presente al momento delle dichiarazioni rese da una dei componenti della commissione elettorale al termine delle operazioni di designazione degli scrutatori. Vogliamo dunque consigliare al primo cittadino di controllare più efficacemente le affermazioni dei suoi sodali, che hanno, loro, riportato delle dichiarazioni false attribuendo alla Caritas e alla Croce Rossa delle responsabilità inesistenti, visti i principi etici e di riservatezza che queste associazioni seguono con scrupolosità.

Ma Natali non deve credere a noi, considerato che da tempo per lui raccontiamo falsità, può tranquillamente consultare i cittadini presenti la mattina del 5 maggio, tutti disposti a rendere la propria testimonianza. Qualora ciò non bastasse può contattarci per ascoltare direttamente la registrazione audio, che una persona presente ha avuto l'accortezza di fare, di quanto affermato dalla componente della commissione elettorale.


Pertanto - conclude Rossi - chiediamo al sindaco Natali una pubblica smentita in merito alle accuse gratuite rivolteci, auspicando una sua presa di distanza da tali affermazioni comprovate".

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!