lunedì 14 ottobre 2013

DEPOSITATA LA PROPOSTA DI LEGGE SULLA CANAPA

Novità importanti sul fronte "Progetto Canapa" al quale stiamo lavorando da alcuni mesi. E' stata presentata in Commissione Agricoltura dai deputati del M5S (tra cui il nostro portavoce Massimiliano Bernini), una proposta di legge per rilanciare la filiera della canapa in Italia. Il testo (consultabile integralmente qui) punta a dare nuovo impulso a questa coltura, un tempo diffusissima, ed a tutti i settori che ne costituiscono l'indotto: edilizia, alimentare, cosmetico, tessile, cartario, agro meccanico e meccano-tessile.

I punti su cui interviene la proposta di legge sono pochi ma strategici. Non saranno più ritenute illegali le piante che avranno un contenuto  percentuale di ∆-1-tetraidrocannabinolo e di ∆-9-tetraidrocannabinolo inferiore o pari allo 0.3 per cento: un aumento che rende migliori e più produttive le piante. Inoltre, viene erogato un contributo di 3 milioni di euro, da ripartire  in cinque progetti pilota,  che avranno lo scopo di rilanciare la filiera nel nostro paese sia dal punto di vista della ricerca sia per ciò che attiene la trasformazione della materia prima. Viene anche modificato l'articolo 14 del decreto n.309 del 1990 che equiparava la cannabis sativa all'oppio, alle foglie di coca ed alle sostanze di tipo anfetaminico.

Un primo passo molto importante (al quale anche gli attivisti di Tuscania hanno contribuito) che ci auguriamo possa proseguire il cammino e contribuire al rilancio economico italiano. Continueremo a seguire ed approfondire tutto ciò che riguarda questa coltivazione che riteniamo importante anche per il futuro di Tuscania. A tal proposito segnaliamo un esempio che si sta concretizzando in Toscana e che porterà circa 15 nuove assunzioni.


Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!