martedì 2 luglio 2013

RACCOLTA DIFFERENZIATA: LE DEROGHE SONO FINITE ANCHE PER TUSCANIA

Ricordate il Consiglio Comunale del 28 Settembre scorso (potete vedere il video qui)nel quale il 9° punto dell’OdG riguardava la decisione del Comune di Tuscania di aderire o meno al Referendum abrogativo di due articoli del Piano di Gestione dei Rifiuti della Regione Lazio? In quella seduta consiliare non si trattò minimamente il punto in questione perché i consiglieri comunali, come da loro stessi affermato, non conoscevano tale tematica ed iniziativa. Il Consiglio Comunale si chiuse con la promessa di trattare l’argomento alla seduta successiva. Cosa mai avvenuta e sottolineata da noi anche tramite i social network. I due articoli in questione consentivano ai Comuni di non rispettare le leggi nazionali ed europee in caso di mancata riduzione della produzione dei rifiuti e di percentuali di raccolta differenziata inferiori al 65%. Ora a distanza di mesi, veniamo a conoscenza direttamente dalla Regione Lazio che la Giunta ha deciso di cancellare proprio il cosiddetto “scenario di controllo” del Piano di gestione dei rifiuti. Parliamo quindi dei due articoli del Piano Rifiuti della Polverini che avevano allarmato associazioni e comitati spontanei tanto da proporre il Referendum abrogativo.

La decisione della Giunta, che ora passerà al vaglio del Consiglio, stabilisce ciò che ci auspichiamo e cioè che i Comuni vadano nella direzione della raccolta differenziata porta a porta. Se approvata in Consiglio Regionale si tratterebbe decisamente di una vittoria di tutti quei cittadini che si sono attivati per promuovere la campagna referendaria.

Ovviamente annullando le deroghe ai comuni inadempienti Tuscania non avrà più alibi e dovrà attivarsi immediatamente e con la giusta programmazione al fine di arrivare a quel 65% di raccolta differenziata. Un cammino che dovrà vedere coesione tra amministrazione e cittadini e dovrà essere ben realizzato attraverso campagne di informazione.

Proprio per quanto riguarda l’informazione ricordiamo che tutt’oggi non abbiamo avuto chiarimenti e delucidazioni alle 10 domande che avevamo posto all’amministrazione in merito alla raccolta differenziata.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!