mercoledì 18 luglio 2012

ALCUNE PRECISAZIONI IN MERITO AL CONSIGLIO COMUNALE



Dopo il Consiglio Comunale di Sabato 14 Luglio 2012, in cui siamo stati tirati in ballo come Movimento e in cui sono state fatte varie affermazioni, ci sembra indispensabile fornire alcune precisazioni.

Innanzitutto sul fatto che l’Amministrazione Comunale non è mai stata contraria alle riprese audio-video nutriamo dei forti dubbi in quanto poco prima dell’inizio della seduta consiliare il Segretario Comunale è arrivato agitato chiedendo se noi avessimo l’autorizzazione per fare le riprese e ponendo dei forti dubbi sul fatto stesso che noi avessimo ricevuto questa autorizzazione, in quanto, a sua detta, il Comune non ne era stato informato. Dopo alcuni minuti di attesa la situazione è tornata tranquilla con l’arrivo del Presidente del Consiglio Comunale, che parlando con il Segretario Comunale e con i Carabinieri presenti, ha confermato l’autorizzazione a poter riprendere la seduta consiliare.

Vogliamo poi tranquillizzare il Sindaco Massimo Natali in riferimento all’uso dell’espressione"Operazione fiato sul collo". Quest’ultima non è stata creata da noi appositamente per questa Amministrazione, bensì fa riferimento ad una "battaglia" di democrazia partecipata di livello nazionale, promossa da Beppe Grillo e sposata dai vari gruppi locali dell’M5S. L’intento di questa iniziativa è quello di fornire un servizio gratuito ai cittadini che non possono essere presenti fisicamente alle sedute consiliari. Inoltre, consideriamo questo servizio un primo passo fondamentale per riavvicinare le persone alla gestione del bene comune e per permettere loro di rimanere informate sulle scelte che coinvolgono il proprio paese.
L’espressione usata non ha nessuna accezione negativa, ma sta a significare che gli amministratori pubblici, essendo dei rappresentanti che governano nel nome di chi li ha votati, sono dei dipendenti dei cittadini e in quanto tali la cittadinanza ha il sacrosanto diritto di controllare il loro operato. Per chi volesse sentire l’"Operazione fiato sul collo" spiegata da Beppe Grillo vi segnaliamo questo link.

Per quanto riguarda l’affermazione dell’assessore alla cultura Giovanna Perugini sulla nostra presunta strumentalizzazione da parte di terzi (il riferimento a Gigi Pica era esplicito) ci sembra opportuno chiarire quanto da Lei insinuato.

Il nostro è un Movimento di liberi cittadini, nato da poco, ed è composto da persone con teste pensanti autonome, che non hanno certo bisogno di essere imbeccate o strumentalizzate da nessuno. Inoltre, sin dal momento della sua nascita il gruppo si è prefissato l’obiettivo di portare maggiore trasparenza all’interno del Comune. Per far ciò, visto che riteniamo le riprese dei Consigli Comunali fondamentali a tale scopo e considerato che l’Amministrazione pur avendone facoltà ad oggi non ha mai fornito questo servizio, abbiamo deciso di intraprendere noi questa iniziativa.

La scelta di riprendere la seduta consiliare del 14 Luglio non deriva dal fatto che si sarebbe parlato, oltre ai punti all’ordine del giorno, della piscina (cosa trapelata tra l’altro soltanto un paio di giorni prima), ma dal fatto che si discuteva di punti importantissimi quali il bilancio, l’aumento dell’IMU, la conferma dell’aliquota IRPEF e il problema della puzza. Poiché riteniamo che tale servizio sia molto importante cercheremo di portarlo avanti anche per le prossime sedute consiliari compatibilmente al nostro tempo libero a disposizione.

Movimento 5 Stelle Tuscania



Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!