mercoledì 11 luglio 2012

RIPRESE AUDIO-VIDEO: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE NON RISPONDE - SCATTA L'OPERAZIONE FIATO SUL COLLO




In data 14 Maggio 2012 come Movimento 5 Stelle di Tuscania abbiamo fatto protocollare una lettera, indirizzata al Sindaco e al Presidente del Consiglio Comunale, in merito alle riprese audio-video dei Consigli Comunali.

In base all’art. 38, comma 7 del TUEL, che stabilisce che le sedute del Consiglio e delle Commissioni sono pubbliche, in base all’art. 12, comma 2 del Regolamento Comunale, secondo il quale l’Amministrazione, nelle sedute pubbliche ha facoltà di avvalersi dei moderni mezzi di comunicazione al fine di garantire una più ampia e diretta informazione alla cittadinanza, considerando che il Garante della Privacy in data 11 Marzo 2002 ha acconsentito "alle riprese e alla diffusione televisiva delle riunioni del Consiglio Comunale, purché i presenti siano stati debitamente informati dell'esistenza delle telecamere e della successiva diffusione delle immagini" e considerando i principi ispiratori del programma elettorale della lista "Popolo della libertà- Berlusconi per Natali Sindaco"in cui si fa riferimento a criteri di trasparenza e di coinvolgimento del cittadino, nella lettera abbiamo chiesto in modo esplicito se il Comune è intenzionato ad effettuare le riprese delle sedute del Consiglio Comunale e a trasmetterle via web, dando alla cittadinanza la possibilità di "partecipare".


Dopo quasi due mesi ancora non ci è pervenuta nessuna risposta. Perché?



Perché l’Amministrazione non vuole comunicare con i cittadini così come aveva scritto nel suo programma elettorale, per il quale è stata eletta? Perché le sedute delle Commissioni non sono comunicate, così come previsto dalla legge? Poiché il Sindaco stesso ha più volte, in diverse occasioni, sottolineato i problemi di comunicazione che l’Amministrazione ha verso la cittadinanza perché non coglie l’occasione per dimostrare con i fatti di voler risolvere questa situazione?

Sarebbe giusto prendere una posizione netta in merito alle riprese consiliari, ma non rispondendo alla lettera l’Amministrazione evidentemente ritiene che in questo momento esse non siano la priorità.

Come Movimento 5 Stelle di Tuscania siamo pronti ad adoperarci affinché esse vengano effettuate ugualmente, tramite i mezzi a nostra disposizione, come consentito dalla legge. A tal fine abbiamo presentato in data 10 Luglio 2012 una richiesta di autorizzazione per poter effettuare le riprese del Consiglio Comunale di Sabato 14 Luglio e poter così rispondere a quel criterio di trasparenza a cui ogni Amministrazione dovrebbe conformarsi.


Per Sabato 14 luglio è stata presentata una richiesta al presidente del consiglio Franco Ciccioli, per poter effettuare le riprese, eccola:


Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!