sabato 12 maggio 2018

CONSUNTIVO OLTRE I TERMINI: SI STANNO SOTTOVALUTANDO LE SANZIONI PER L'ENTE?



Siamo seriamente preoccupati per i notevoli ritardi nell'approvazione del consuntivo 2017 da parte dell’Amministrazione Comunale e per le sanzioni previste dalla normativa vigente nei confronti degli enti che non rispettano i parametri previsti. La Giunta Bartolacci, infatti, aveva deciso di andare in deroga con l’approvazione del bilancio consuntivo, che doveva essere discusso in Consiglio entro il 30 aprile, rischiando il commissariamento e le sanzioni previste dall’art. 9 del Dl 113/2016. Tale situazione è stata più volte sollecitata dal nostro Portavoce, anche nei vari uffici comunali, ricevendo rassicurazioni nell'approvazione in Consiglio Comunale almeno entro il mese di maggio.

Ora la nostra preoccupazione si concretizza ancor di più visto che siamo all’11 maggio e non c’è la minima traccia nell’albo pretorio né dell’approvazione di Giunta, né tanto meno della convocazione della seduta consiliare con la relativa documentazione. Ricordiamo che l’articolo 227 del TUEL su questo è assai perentorio indicando che  “Il rendiconto è deliberato dall'organo consiliare dell'ente entro il 30 aprile dell'anno successivo, tenuto motivatamente conto della relazione dell'organo di revisione. La proposta è messa a disposizione dei componenti dell'organo consiliare prima dell'inizio della sessione consiliare in cui viene esaminato il rendiconto entro un termine, non inferiore a venti giorni, stabilito dal regolamento.”

Forse il Presidente del Consiglio e l’Assessore al Bilancio non hanno la calcolatrice per sommare le date e notare che, ad oggi, neanche il termine di sforamento di 30 giorni di deroga riusciranno a rispettare?
Ciononostante le rassicurazioni comunicate al nostro Portavoce e, cosa ancor più importante, al Prefetto di Viterbo. 
A tal proposito, per scongiurare qualsiasi sanzione per l’ente che ricadrebbe direttamente o indirettamente sui cittadini, siamo di nuovo a sollecitare un celere rispetto delle norme e ad informare gli enti preposti per far in modo che tale criticità si risolva al più presto.


Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!