mercoledì 14 marzo 2018

RESOCONTO CONSIGLIO COMUNALE 13 MARZO: CONTINUANO LE FIGURACCE E A RIMETTERCI SEMPRE I CITTADINI


È terminato poco fa (13 marzo 2018) il consiglio comunale dove per l'ennesima volta non ci è stata data l'autorizzazione a fare le riprese video.
I motivi molto probabilmente sono da ricondurre alle tante figuracce inanellate durante la discussione odierna.
Si è cominciato con l'approvazione del Regolamento Ecocentro che, attraverso il nostro Portavoce Rossi, abbiamo segnalato come sia stato interamente copiato dal Comune di Campagnano di Roma (con annessi errori grammaticali e soprattutto riferimenti normativi obsoleti e datati 10 anni fa!)
Un regolamento quindi non regolare dettagliatamente smontato punto per punto durante la seduta.

Si è proseguito poi con la scelta dell'amministrazione di esternalizzare il servizio di raccolta rifiuti. Abbiamo criticato duramente l'immobilismo di questa giunta sul tema e inoltre abbiamo verbalizzato la totale assenza di motivazioni tecnico-economiche atte a giustificare e rendere economicamente vantaggiosa tale scelta. Anche in questo caso superficialità ed approssimazione che si ripercuoteranno inevitabilmente sui cittadini con ritardi nell'attivazione della raccolta differenziata e forse anche nell'aumento dei costi relativi al servizio di raccolta rifiuti.
Infine abbiamo posto diverse interrogazioni su arsenico, inquinamento fiume Marta, urbanizzazione Alarico Santi, Piano Neve e vecchie interrogazioni/mozioni a cui la maggioranza da mesi non risponde.
In particolare su Alarico Santi, il nostro Portavoce Rossi ha interrogato sulle azioni che la maggioranza vuole adottare per risolvere una problematica che si trascina da anni. Abbiamo inoltre proposto una commissione speciale pubblica per far partecipare tutti i residenti del quartiere e tutte le forze politiche di Tuscania al fine di affrontare al meglio la questione e trovare una soluzione condivisa e di buon senso. La nostra proposta è stata bocciata dal Sindaco che ha comunicato di preferire che sia un tribunale a decidere sul da farsi e non il Consiglio Comunale.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!