mercoledì 28 ottobre 2015

IMU AGRICOLA: CON UNA MANO LEVANO E CON L’ALTRA RADDOPPIANO

Continua l'odissea sull'odiosissima tassa per gli agricoltori, ci hanno raccontato che aboliranno l’IMU Agricola che come ben sappiamo è stato un salasso legalizzato che il Governo ha dovuto introdurre per trovare una copertura ai famosi 80 euro elargiti da Renzi, ma, come spesso accade: con una mano levano e con l'altra raddoppiano.
 
Da sempre il M5S si batte per la difesa dell’Agricoltura considerata uno dei volani del nostro sviluppo e invece, con queste manovre di propaganda politica, la si affossa definitivamente.
 
Di cosa parliamo? Per esempio delle previsioni della Legge di Stabilità in via di approvazione in Parlamento, con le quali viene tolta la possibilità ai piccoli agricoltori di avere agevolazioni per la tenuta della contabilità.
 
Ciò significa che saranno, anche i piccoli, obbligati alla contabilità ordinaria con costi burocratici non indifferenti (Filippo Gallinella M5S Commissione agricoltura).
 
Oltre questo, i nostri portavoce in Parlamento, tra cui Luigi Di Maio Vice-Presidente della Camera dei Deputati, denunciano l’infamia contenuta nell’articolo 47 della Legge stessa, ove c’è l’introduzione di una serie di balzelli che equivarranno ad una stangata letale per un settore già in forte crisi.
 
Per sapere di cosa parliamo, vi invitiamo a leggere questi dépliant: 


Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!