martedì 29 gennaio 2013

ARSENICO, UNA CONFERENZA UTILE PER FARE CHIAREZZA SUL PROBLEMA


Organizzato dagli attivisti del Movimento 5 stelle di Tuscania, si è svolto domenica 27 gennaio, presso la sala conferenze Ex Chiesa Santa Croce, un incontro con i cittadini sul tema “arsenico nell’acqua pubblica”.

Dott.ssa Antonella Litta
La giornata di approfondimento si è aperta con la relazione medico-scientifica della dottoressa Antonella Litta, referente per l’Alto Lazio dell’Associazione Italiana Medici per l’Ambiente, da sempre in prima linea in difesa della salute del cittadino e dell’ambiente che ci circonda.

La dottoressa ha innanzitutto affrontato le cause di questa problematica che interessa gran parte dei  territori dell’Alto Lazio sottolineando che è vero che l’arsenico è naturalmente presente nei nostri territori ma è con lo sfrenato sviluppo degli ultimi 100 anni che si è avuto un aumento della concentrazione di tale elemento nocivo nelle acque. Nel corso del suo intervento, seguito con grande partecipazione ed attenzione dai cittadini presenti in sala, la dottoressa ha illustrato quanto ormai documentato  dalla comunità scientifica internazionale ovvero che : “ l’arsenico è classificato dall’Agenzia internazionale di ricerca sul cancro (I.A.R.C.)  come elemento cancerogeno certo di classe 1 e posto in diretta correlazione con  molte patologie oncologiche e in particolare con il tumore del polmone, della vescica, del rene e della cute; una consistente documentazione scientifica lo correla anche  ai tumori del fegato e del colon. E che  l’assunzione cronica di  questo elemento, è  indicata anche quale responsabile di  patologie cardiovascolari, neurologiche, diabete di tipo 2, lesioni cutanee, disturbi respiratori, disturbi della sfera riproduttiva e malattie ematologiche".
Al termine della relazione la dottoressa Litta ha risposto alle numerose domande del pubblico presente, che si è dimostrato molto attento alla problematica manifestando il desiderio di avere un quadro completo della situazione.

Silvia Blasi
Domande che hanno ricevuto ulteriori risposte negli interventi, successivi alla relazione, di alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle della Tuscia. In particolare è intervenuta Silvia Blasi, candidata portavoce alle prossime elezioni regionali che ha posto l’attenzione dei presenti sulla totale assenza di informazione delle istituzioni nei confronti dei cittadini e sulla mancanza, in questi anni, di una programmazione dei lavori che avrebbero dovuto portare alla risoluzione del problema.

Davide Barillari
Al termine della giornata è intervenuto anche Davide Barillari, candidato-portavoce alla presidenza della Regione Lazio per il Movimento Cinque Stelle, che è voluto essere presente all’assemblea pubblica per approfondire e conoscere meglio un problema che tocca quotidianamente quasi tutto il viterbese.



Gli attivisti del Movimento 5 stelle di Tuscania con l’occasione vogliono ringraziare tutti i cittadini accorsi a questo primo evento, organizzato per portare quell’informazione basilare che rende un cittadino consapevole e attento alle problematiche locali.




Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!