martedì 3 aprile 2012

IL MOVIMENTO 5 STELLE DI TUSCANIA CHIEDE CHIAREZZA IN MERITO ALLE RIPRESE AUDIOVISIVE DEI CONSIGLI COMUNALI

Partendo dai nostri principi di trasparenza amministrativa e diritto di informazione vogliamo affrontare, per prima cosa, un tema molto importante per il Movimento 5 Stelle Tuscania: le riprese audiovisive dei consigli comunali.
Tempo fa questo tema fu portato in risalto anche dall’amministratore del sito Toscanella.it .

Nel 2010 il Sindaco si era detto disponibile alle riprese audiovisive (puoi vedere l’articolo qui:http://www.toscanella.it/blog_2010/blog/index.php?id=qy3) ed anche il Presidente del Consiglio Comunale, a cui spetta di seguire le procedure consiliari, si è dimostrato sempre favorevole (puoi vedere qui:http://www.toscanella.it/blog_2010/blog/index.php?id=xj6).

Ad oggi però non si vedono né risultati né tantomeno intenzioni concrete al riguardo. Noi pensiamo che sia il momento di passare dalle parole ai fatti, soprattutto ora che i moderni mezzi tecnologici consentirebbero a tutti i cittadini di seguire da casa l’operato dei propri rappresentanti giudicando le loro decisioni e prese di posizione in merito ai temi affrontati durante i Consigli. Sarebbe, inoltre, un gesto di trasparenza (trasparenza che era tra i principi ispiratori di questa amministrazione) e un passo in avanti per portarsi in linea con gli altri paesi limitrofi.


Ricordiamo che persino ad Oriolo Romano (un paesino di poco meno 4000 abitanti) viene effettuata la videoconferenza delle sedute consiliari ad opera dell’amministrazione stessa, come si può vedere da queste foto scattate con un cellulare e da questo link del Comune stesso: http://www.comuneorioloromano.vt.it/ConsiglioComunale.htm

 


 

 
 
 
 
 



Oriolo Romano è una realtà che, come altre in Italia, ha deciso di cambiare rotta. Uno spaccato di questo cambiamento e questo nuovo modo di gestire la cosa pubblica abbiamo potuto conoscerlo tra l’altro il 31 Marzo quando, grazie al Coordinamento 3T, si è svolto un incontro con Italo Carones, vice-sindaco di Oriolo Romano.
L’amministratore del comune viterbese ha illustrato a tutti i presenti come la partecipazione popolare, la tutela ambientale e la corretta gestione dei rifiuti contribuiscano a rendere migliore la qualità della vita dei cittadini rendendo essi stessi orgogliosi di far parte di una comunità “virtuosa”.

Proprio per cercare di innescare questo cambiamento, il Movimento 5 Stelle di Tuscania ha inviato via email una lettera al Sindaco e al Presidente del Consiglio Comunale chiedendo di sapere se l’amministrazione è veramente intenzionata ad attuare quella facoltà menzionata nel regolamento del consiglio comunale all’art.12 comma 2:

“Al fine di garantire una più ampia e diretta informazione alla cittadinanza, l’Amministrazione, nelle sedute pubbliche, ha facoltà di avvalersi dei moderni mezzi di comunicazione”.

Ci auguriamo di avere una risposta positiva e con precise scadenze di attuazione.

Se l’amministrazione riterrà che effettuare le riprese audiovisive non è tra le priorità del Comune ci adopereremo affinché esse vengano effettuate ugualmente tramite il nostro Movimento, visto l’articolo 21 della nostra Carta Costituzionale e l’articolo 38 comma 7 del TUEL.
Informiamo, inoltre, che tali battaglie sono state sempre vinte dai cittadini e che il Garante della Privacy in data 11 Marzo 2002 si è così espresso:

“Sì alle riprese e alla diffusione televisiva delle riunioni del consiglio comunale, anche al di fuori dell'ambito locale e con le opinioni e i commenti del giornalista, purché i presenti siano stati debitamente informati dell'esistenza delle telecamere e della successiva diffusione delle immagini”.


 
Movimento 5 Stelle Tuscania



Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!